Aprire un e-commerce senza prodotti? Scopriamo il dropshipping

ecommerce, shopping, credit card
Il dropshipping consente ad un venditore di mettere a disposizione del cliente prodotti che non sono presenti a livello fisico nel suo magazzino.

Te ne sarai sicuramente reso conto anche tu in questi mesi difficili e strani per tutti: l’e-commerce è uno strumento che funziona sempre di più, sempre più persone acquistano online e sempre maggiore è il numero di prodotti che si decide di acquistare direttamente da casa attraverso il web.

E questa tendenza è sempre maggiore: è una curva ascendente che è solo all’inizio, di questo puoi stare certo. Quindi sarà davvero il caso che, se non l’hai già fatto, tu ti metta in condizione di vendere online i tuoi prodotti. Ma avere dei propri prodotti da vendere, non è neanche necessario in realtà.

Conosci il DropShipping?

Stiamo parlando di una forma di vendita che consente ad un venditore di mettere a disposizione del cliente prodotti che non sono presenti a livello fisico nel suo magazzino. Anzi, il venditore NON ha nessun magazzino, il che significa molti meno costi di avviamento.

Il venditore, infatti, inserisce nel proprio shop online alcuni prodotti per conto del produttore. Questo significa che non devi avere nessun prodotto tuo per poterlo vendere online! E questo è sicuramente un elemento fondamentale per avviare il tuo business!

Quando il cliente effettua l’ordine, il prodotto ordinato viene spedito direttamente dal produttore: il venditore quindi è solo un tramite tra produttore e cliente, senza magazzino e senza aver bisogno di acquistare prima la merce che mette in vendita.

Quali sono i vantaggi del dropshipping?

dropshipping, oberlo, shopify

Se vuoi fare impresa con il dropshipping hai il vantaggio che non devi impiegare capitali nello stoccaggio della merce: non hai bisogno di fare magazzino. Puoi vendere un’ampia gamma di prodotti senza l’onere di doverli acquistare: acquisterai infatti solo i prodotti realmente venduti. Questo modello di business si articola su tre attori: il rivenditore, il fornitore ed il cliente finale.

Il rivenditore

È la figura che ha in mano la gestione del negozio online: è lui che deve trovarsi i clienti.

Nel momento in cui l’ordine viene effettuato, quindi, il venditore dovrà contattare il grossista e comunicargli gli estremi per la spedizione; sarà infatti il produttore che si occuperà di spedire la merce direttamente al cliente.

Il venditore, quindi, non entra mai in contatto diretto con i prodotti che mette in vendita. Il margine di guadagno di questa figura è la differenza tra la cifra richiesta dal produttore (che viene addebitata al venditore) ed il prezzo finale a cui il venditore stesso mette in vendita il prodotto.

L’investimento principale, se non l’unico, per il rivenditore è quello del marketing e delle sponsorizzazioni sui social e sui motori di ricerca, per portare quanti più esseri umani possibile sul suo ecommerce ad acquistare i prodotti che ha in vetrina.

Il fornitore

the market, fresh, groceries

È colui che ha fisicamente la merce messa in vendita dal venditore: si occupa per suo conto di spedirla direttamente al cliente finale. Sono a carico del grossista tutte le formalità relative alla spedizione, dall’imballaggio alla spedizione. Il cliente l’ha trovato il venditore, ma è il fornitore a spedirlo.

Il cliente

L’unico contatto diretto che ha il cliente finale è quello con il venditore, al quale ordina il prodotto da acquistare.

Il cliente non può sapere se l’ecommerce al quale si rivolge si avvale del dropshipping o meno e, soprattutto, non conosce i dati del grossista che materialmente spedirà il pacco.

Come utilizzare al meglio il dropshipping

Trovare fornitori seri ed affidabili, che mettano a disposizione del cliente merce di qualità è il primo passo da compiere per chiunque voglia addentrarsi in questo tipo di commercio.

Nonostante la diffidenza di alcuni, comunque, il crescente successo della vendita tramite e-commerce sta rendendo i grossisti molto più propositivi in questo senso; basterà quindi avere la pazienza e la costanza iniziale di cercare con cura i grossisti giusti con i quali instaurare questo genere di collaborazione. Sempre più spesso, infatti, i produttori scelgono questo tipo di soluzione facendo affidamento sulle doti di persuasione del venditore stesso.

Il dropshipping è una soluzione conveniente e di facile attuazione, a patto che, comunque il venditore conosca con esattezza e precisione il prodotto che mette in vendita, essendo di fatto l’unico contatto che il cliente conosce e al quale si affida. Devi essere però pienamente consapevole che una certa quantità di denaro deve essere a tua disposizione per pubblicizzare il tuo e-commerce: gli investimenti in marketing e pubblicità sono infatti gli unici davvero necessari per far funzionare un e-commerce con questa modalità.

Le persone, per acquistare i prodotti nella tua vetrina devono, prima di tutto, sapere che esisti.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indice

On Key

Leggi gli altri articoli

ClaudiaCarrai – Handmade Jewelry

Portfolio Claudia Carrai – Hand Made Jewelry Claudia Carrai handmade jewelry nasce per la passione e la realizzazione di gioielli unici ed originali, sempre con

Progetto assistenza Modena

Portfolio Progetto Assistenza Modena L’azienda Progetto Assistenza Modena è una cooperativa sociale sempre rivolta a favore delle categorie considerate a rischio. Fin dall’inizio della propria

Luxury Garage Service

Portfolio Luxury Garage Service Luxury Garage Service è un marchio di autonoleggio di automobili di lusso con sede in Italia. Il loro obiettivo è di